Vuoi solo chattare con Claude? Visita claude.ai!

Vuoi immergerti direttamente nella comprensione della nostra API? Consulta la nostra documentazione di riferimento API per maggiori dettagli.

Facciamo in modo che tu possa iniziare rapidamente a utilizzare Claude! In questa guida, ti guideremo attraverso il processo di configurazione del tuo ambiente, l’installazione delle librerie necessarie e l’invio della tua prima richiesta API a Claude. Iniziamo!

Nota che mentre questa guida utilizza il nostro SDK Python, manteniamo anche un SDK TypeScript e supportiamo integrazioni HTTP dirette. Consulta la nostra documentazione sugli SDK client e il riferimento API per i dettagli.


Prerequisiti

Prima di iniziare, assicurati di avere quanto segue:

Passo 1: Configura il tuo ambiente

Fai una copia del nostro notebook Google Colab di avvio rapido per iniziare immediatamente senza configurare un ambiente!

Per prima cosa, assicurati di avere Python installato. Apri il tuo terminale (su macOS) o il prompt dei comandi (su Windows) e digita:

Shell
python --version

Se vedi un numero di versione come “Python 3.12.2”, sei a posto. In caso contrario, visita il sito web ufficiale di Python e scarica l’ultima versione.

(Opzionale) Crea un ambiente virtuale

Anche se non è obbligatorio, è consigliabile creare un ambiente virtuale per i tuoi progetti Claude. Questo aiuta a mantenere organizzate le tue dipendenze ed evita conflitti con altri progetti. Per creare un ambiente virtuale, esegui:

Shell
python -m venv claude-env

Quindi, attivalo:

  • Su macOS o Linux: source claude-env/bin/activate
  • Su Windows: claude-env\Scripts\activate

Passo 2: Installa l’SDK Python di Anthropic

Con il tuo ambiente configurato, è il momento di installare la libreria Python di Claude. Esegui semplicemente:

Shell
pip install anthropic

Questo comando installerà l’ultima versione della libreria, insieme a tutte le dipendenze necessarie.

Passo 3: (Opzionale) Configura la tua chiave API

Per utilizzare Claude, dovrai fornire la tua chiave API. Puoi rendere la tua chiave API disponibile a tutti i tuoi progetti Claude impostando una variabile d’ambiente. Ecco come:

  • Su macOS o Linux:
    1. Apri il tuo terminale e digita: nano ~/.bash_profile (o nano ~/.zshrc se stai usando una versione più recente di macOS)
    2. Aggiungi questa riga al file, sostituendo your-api-key-here con la tua chiave API effettiva: export ANTHROPIC_API_KEY='your-api-key-here'
    3. Salva il file ed esci dall’editor (premi Ctrl+O, poi Invio, poi Ctrl+X)
    4. Carica il profilo aggiornato eseguendo: source ~/.bash_profile (o source ~/.zshrc)
  • Su Windows:
    1. Apri il prompt dei comandi e digita: setx ANTHROPIC_API_KEY "your-api-key-here", sostituendo your-api-key-here con la tua chiave API effettiva
    2. Per rendere questa modifica permanente, segui questi passaggi:
      • Fai clic con il pulsante destro del mouse su ‘Questo PC’ o ‘Risorse del computer’ e seleziona ‘Proprietà’
      • Fai clic su ‘Impostazioni di sistema avanzate’
      • Fai clic sul pulsante ‘Variabili d’ambiente’
      • Nella sezione ‘Variabili di sistema’, fai clic su ‘Nuovo…’ e inserisci ANTHROPIC_API_KEY come nome della variabile e la tua chiave API come valore della variabile

Passo 4: Invia la tua prima richiesta API

Ci sei quasi! Inviamo la tua prima richiesta API a Claude. Crea un nuovo file Python (ad esempio, claude_test.py) e aggiungi il seguente codice:

Python
import anthropic

client = anthropic.Anthropic(
    # defaults to os.environ.get("ANTHROPIC_API_KEY")
    api_key="my_api_key",
)

message = client.messages.create(
    model="claude-3-opus-20240229",
    max_tokens=1000,
    temperature=0.0,
    system="Rispondi solo in stile Yoda.",
    messages=[
        {"role": "user", "content": "Come stai oggi?"}
    ]
)

print(message.content)

Analizziamo cosa sta succedendo qui:

  • Importiamo la libreria anthropic, che fornisce un modo conveniente per interagire con l’API di Claude.
  • Creiamo un’istanza del client Anthropic, passando la nostra chiave API (se hai impostato una variabile d’ambiente, puoi ometterla).
  • Chiamiamo il metodo messages.create() per inviare un messaggio a Claude. Specifichiamo il modello che vogliamo utilizzare (claude-3-opus-20240229), il numero massimo di token nella risposta (max_tokens=1000), la temperatura (che controlla la casualità dell’output, temperature=0.0 significa minima casualità) e il messaggio di sistema (che imposta il contesto per la conversazione).
  • Infine, stampiamo la risposta di Claude.

Per eseguire il codice, digita semplicemente python claude_test.py nel tuo terminale o prompt dei comandi. Dovresti vedere una risposta simile a un proverbio da parte di Claude!

Visita gli esempi dell’API Messages per ulteriori strutture di esempio di chiamate API. Per maggiori informazioni sui parametri dell’API, consulta il riferimento dell’API Messages.


Prossimi passi

Congratulazioni, hai inviato con successo la tua prima richiesta API a Claude! Ecco alcuni passi successivi per continuare il tuo viaggio.

Risorse API

Consulta la nostra documentazione API per maggiori dettagli sugli endpoint e i parametri disponibili.

Dai un’occhiata ai nostri SDK client per un insieme di strumenti che ti facilitano la creazione e l’integrazione di Claude nelle tue applicazioni.

Anthropic cookbook

L’Anthropic cookbook ospita una serie di ricette sotto forma di notebook Jupyter. Questi notebook presentano codice copiabile che dimostra come utilizzare Claude in modi eleganti ed efficaci in scenari più avanzati, come caricare PDF, utilizzare strumenti e chiamare funzioni, embedding e altro ancora.

Altre risorse

Non vediamo l’ora di vedere cosa creerai con Claude. Buon coding!